3 ERRE : la futura variante targata M5S

30 novembre 2017

Cari amici,

da qualche mese la nostra Amministrazione sta lavorando energicamente su uno dei pilastri del programma elettorale (http://www.pinerolo5stelle.it/wp2016/wp-content/uploads/PROGRAMMA_ELETTORALE_M5S_SALVAI_2016.pdf (pag 21)),  la Variante al Piano Regolatore.

Dopo le prime fasi di assegnazione dell’attività che vi abbiamo annunciato qui: http://www.pinerolo5stelle.it/benvenuto-eros/ siamo ora passati alla fase di definizione dei contenuti della Variante e più in generale della pianificazione urbanistica di mandato, con la presentazione della prima fase delle Linee Guida della stessa che proponiamo qui:

http://www.comune.pinerolo.to.it/web/index.php/servizi/aree-tematiche/territorio-ed-edilizia

Il percorso di questa azione, per la sua importanza e per i suoi risvolti su temi non solo urbanistici, ma anche sociali, economici e culturali, è opportuno che sia accompagnata da un’ampia partecipazione dei cittadini, degli operatori del settore e di tutti i portatori di interesse diffuso. A questo proposito sono stati predisposti dei questionari, uno per i tecnici del settore ed uno rivolto a tutti, tramite i quali possono essere manifestati i propri bisogni e sensibilità oltre ad esprimere pareri e proposte. Troverete i questionari alla pagina web indicata sopra. 

Sempre allo stesso link è stato pubblicato l’avviso per riscontrare le richieste di proprietari di terreni attualmente edificabili che intendono retrocedere ad agricolo il proprio fondo, quasi eliminando così l’IMU da pagare.

Nel documento presentato nel corso di una affollata serata venerdì 20 novembre scorso al Salone dei Cavalieri sono stati illustrati quelli che riteniamo essere i principi base di tutta la pianificazione urbanistica che l’Amministrazione Comunale intende portare avanti e che sono condensati nello slogan che da il nome alla futura variante: 3 ERRE:

  •  Riduzione consumo di suolo: forte limitazione alle possibilità che il vigente PRGC dà di costruire trasformando suolo agricolo;
  • Rigenerazione urbana: riqualificazione dell’esistente, in particolare delle aree abbandonate e/o compromesse;
  • Resilienza: cambiamento di approccio alle sollecitazioni esterne, tipicamente di tipo ambientale, come quelle derivanti dal cambiamento climatico e meteorologico.

Trasversale a questi temi vi è la valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico, funzionale altresì ad attivare politiche di investimento da parte del Comune.

Grazie anche ai contributi che arriveranno dai cittadini, enti ed associazioni, verranno definiti nella seconda fase delle Linee Guida i contenuti puntuali della Variante, che saranno a loro volta presentati nuovamente al pubblico.

Partecipate!

aerea-Pinerolo-

M5S Pinerolo

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *