REDDITO DI CITTADINANZA
News , Parlamento / 10 novembre 2015

  Invitiamo tutti all’incontro che si terrà venerdì 13 novembre presso l’Auditorium del Liceo Scientifico. Segnaliamo la partecipazione tra i relatori della senatrice del Movimento 5 Stelle Nunzia Catalfo, prima firmataria della proposta di legge sul Rediito di Cittadinanza depositata in Parlamento. Non mancare, ti aspettiamo!!          

NO TTIP – No al trattato che cancella i diritti
News , Parlamento / 3 dicembre 2014

Il moVimento 5 Stelle Pinerolo organizza un dibattito per informare i cittadini su un trattato che se approvato cancellerà diritti e garanzie. Il Ttip, acronimo che sta per Transatlantic Trade and Investment Partnership rimuoverà le ultime residue barriere che limitano i profitti delle società transnazionali, consentendo loro la possibilità di decidere sopra le teste di cittadini e governi, dando impunità e possibilità di citare in un giudizio internazionale le nazioni che non sottostanno agli ordini. Per saperne di più invitiamo cittadinanza, istituzioni e organi di stampa a partecipare alla serata che avrà luogo VENERDI 5 DICEMBRE presso la sala E.n.g.i.m., via Regis, 34 – Pinerolo. A partire dalle ore 21:00 interverrano: Rossana Beccarelli – Comitato NO TTIP Torino Gustavo Rinaldi – Docente in Economia all Università degli Studi di Torino Federico Valetti – Consigliere Regionale Mirko Busto – Parlamentare commissione ambiente Tiziana Beghin – Europarlamentare

BELLA CIAO IN PARLAMENTO. IL PD UCCIDE LA RESISTENZA E CON ESSA LA SPERANZA.
News , Parlamento / 2 febbraio 2014

C’è un fatto nella vicenda politica di questi giorni legato all’approvazione del Decreto IMU – Bankitalia che troviamo di una violenza inaudita. Una violenza subdola, perché poco visibile. Una violenza storica e ideologica. Ci riferiamo al canto intonato dai parlamentari PD durante l’occupazione dei banchi del Governo da parte dei deputati 5 stelle alla decisione della Presidente Boldrini di applicare la c.d. “ghigliottina”, e bloccare così l’ostruzionismo del MoVimento 5 stelle (ostruzionismo che per altro stava anche riuscendo nel suo scopo: bloccare il decreto). Azione che ha subito dopo scatenato la bagarre in Parlamento che tutti abbiamo avuto modo di vedere ai tiggì. Come è noto i Parlamentari PD durante quei momenti hanno intonato dai loro banchi “Bella ciao”, quasi a voler stigmatizzare un comportamento ritenuto fascista, come se il Parlamento si dovesse liberare dall’invasore grillino. La vicenda ha del paradossale, e si nutre della più profonda ipocrisia piddina. Ipocrisia che è come sempre nascosta e protetta da una fitta coltre di menzogne. Siamo antifascisti. Lo siamo sempre stati. In questi giorni ci sentiamo offesi. Offesi e violentati dalle macerie di quel che resta della sinistra italiana, che dagli stessi banchi da cui parlava Matteotti, si appropria del canto antifascista…

Ebbrava la nostra Magda. Bis!
News , Parlamento / 4 gennaio 2014

Anche se i media di casa La Repubblica e RAI 3 si affrettano a dirottare una sonora vittoria del MoVimento sul timido Segretario Democratico Renzi in merito alla democraticissima regola che penalizza i comuni che tentano di fermare la ludopatia (gioco d’azzardo) sul proprio territorio, rimane ben evidente sul campo l’operoso contributo della rappresentante Pinerolese in Parlamento. La senatrice Magda Zanoni non solo ha votato coperta ed allineata coi colleghi PD (e soci) affinché ai comuni che osteggiano il gioco d’azzardo vengano decurtati i soldi di mancato incasso dello Stato (e chissà come faranno mai a quantificarlo). Ne è proprio stata la relatrice. Eggià, perché bisogna essere realisti. Dice. Se lo Stato incassa meno soldi dalle macchinette infernali, bisogna che i soldi arrivino da altre parti. Leggere per credere. Di tagliare qualche prebenda ai partiti o ai loro mentori lobbisti neanche a parlarne. Molto meglio se i soldi arrivano da qualche poveraccio (la ludopatia è una malattia riconosciuta) che si sputtana i quattro soldi con i quali lui, e a volte la sua famiglia, dovrebbe vivere. http://www.magdazanoni.com/attività/ Ma siccome l’appetito vien mangiando, in particolare quello dei lobbisti, la senatrice pinerolese s’è pure prodigata a bocciare la norma M5S che dava…

E’ L’IPOCRISIA CHE DISTRUGGE LA SPERANZA
News , Parlamento / 19 settembre 2013

Solo la scorsa settimana il Ministro della Giustizia ha confermato che la riforma della geografia giudiziaria non può subire rallentamenti, ultimo atto in ordine temporale che ha sancito un atteggiamento del Governo Monti prima, e dell’attuale Governo adesso, sordo e cieco alle proposte di modifica e di discussione avanzate da numerose forze politiche e dalle Associazioni e Ordini Professionali di categoria. Ci preme inoltre ricordare che la Commissione Giustizia della Camera durante la scorsa legislatura ha espresso parere favorevole al Decreto, seppur esprimendo forti critiche. Al di là degli aspetti formali, manifestare il legittimo dissenso e alimentare il dibattito ed il vivace scambio di opinioni costituiscono il sale della democrazia. Tuttavia ci chiediamo come si possa continuare ad esprimere consenso ad una classe politica che nei fatti ha permesso tutta una serie di scelte e decisioni insulse per i cittadini. Ci chiediamo come si possa dare credito a chi promettendo di battersi in Parlamento e nei Consigli Regionali ha appena soppresso tribunali, ospedali, treni locali, Camere di Commercio, servizi, aumentando nel contempo tasse e gabelle. In compenso l’Italia ha appena acquistato per miliardi di € 90 cacciabombardieri F35, e il Governo si appresta a valutare l’aumento dell’IVA per finanziare la…

IMU, M5S CAMERA: INTESA E' PASTROCCHIO, FREGATURA SI NASCONDE IN SERVICE TAX (parte 1)
News , Parlamento / 2 settembre 2013

  NOTA STAMPA IMU, M5S CAMERA: INTESA E’ PASTROCCHIO, FREGATURA SI NASCONDE IN SERVICE TAX ROMA 28 agosto 2013 – “La pantomima sull’Imu è l’ultima puntata del teatrino dei larghi inciuci. La maggioranza sta andando in pezzi e oggi il governo mette una toppa a una situazione che precipita verso il baratro”. Lo denunciano i deputati del M5S dopo il Cdm che ha deciso la cancellazione della rata Imu di giugno e la sospensione della rata di dicembre. “Il castello di carte delle larghe intese sta crollando e almeno su questo castello presto non saremo più costretti a pagare l’Imu – ironizzano gli eletti del MoVimento alla Camera – La sospensione della rata di dicembre in attesa di trovare le coperture nella legge di stabilità è l’ennesimo penoso rinvio di un governo che non riesce a prendere decisioni efficaci e definitive”.

Una finestra sul Parlamento
News , Parlamento / 26 giugno 2013

Domenica 30 giugno 2013, incontro con i parlamentari 5 stelle alla sala polivalente di Bibiana. Cosa fà il governo? L’attività dei parlamentari. Il movimento si spacca? Fuori dalla scrisi tutti insieme. Il “Dittatore Grillo” ed i suoi burattini! Che ne sarà dei beni comuni? Dalle ore 17.00 alle 20.00 avrai tutte le risposte e informazioni direttamente dai nostri portavoce Roma. Non mancare e spargi la voce!