Resoconto Consiglio Comunale 27 dicembre 2018: parliamo di bilancio approvato e.. auguri di Buon Anno!

30 dicembre 2018

Per il secondo anno di seguito (e la terza volta negli ultimi 20 anni) il bilancio di previsione per il triennio successivo viene votato a dicembre.

Ricordiamo sempre che la registrazione dei Consigli Comunali si può visionare sul canale YouTube del Comune di Pinerolo.

Sotto il profilo amministrativo non si può che parlare di buon risultato, che permette dal 1 gennaio di iniziare con tutti gli strumenti di programmazione finanziati e pronti all’utilizzo.

E altrettanta soddisfazione la possiamo esprimere per quanto riguarda gli aspetti politici contenuti in questi numeri e tabelle.
Finalmente possiamo parlare di bilancio pienamente “nostro”. Non che nel 2016 e ’17 la nostra impronta fosse assente, solo ora però si può far confluire il frutto del lavoro svolto precedentemente, lavoro che ha permesso di progettare e programmare tutta una serie di priorità già individuate nel programma elettorale e affinate in questi anni di amministrazione.

A questo link potete scaricare la presentazione completa, illustrata in Consiglio Comunale, con l’elenco delle opere pubbliche e alcuni dati significativi.

Per quanto riguarda gli investimenti troverete in questi documenti tanta scuola.
Ben 1,8 milioni sono destinati ai luoghi dove i nostri ragazzi passano la maggior parte del loro tempo, con efficientamenti sismici, energetici, antincendio e rimozione eternit.
Ci troverete anche “il cambiamento” per cui siamo stati votati due anni fa. In bilancio sono previsti 634.000 € che permetteranno la realizzazione di infrastrutture necessarie agli spostamenti in bicicletta in piena sicurezza.
Le politiche sociali, che tanta parte hanno nelle risorse di funzionamento dell’Ente, trovano qui un capitolo importante di 742.000 € per l’adeguamento del palazzo ex SUMI a nuova sede del CISS. Spostamento che perseguirà gli obiettivi di far vivere in una sede adeguata i servizi sociali e l’utenza che a loro si rivolge. Ma anche la rivitalizzazione del centro, il recupero di immobili pubblici, l’essere capofila di un territorio a cui fa capo il consorzio dei servizi civili.
Nel prossimo anno si investirà anche in “cultura”: questa è la prima Amministrazione che riserva una cifra all’importante pezzo di storia pinerolese rappresentato dal c.d. Palazzo Acaja con 400.000 € per il rifacimento del tetto.
Infine, a conclusione di questa veloce carrellata non certo completa, i 50.000€ destinati al progetto vincitore del bilancio partecipativo.

Al di la dell’elenco degli investimenti, è in tutto il Documento Unico di Programmazione che si possono trovare le nostre idee e le nostre linee al servizio della Città.
Fare un sunto di questo documento di 215 pagine è veramente complesso e lungo e si rischia di tralasciare, a seconda delle sensibilità personali, pezzi importanti del suo contenuto.
Del resto tutto quanto scritto si dovrà concretizzare in azioni di cui vi daremo conto o di cui potremo volentieri parlare nei prossimi momenti di confronto della Giunta coi cittadini o il sabato mattina ai nostri banchetti. Per chi ha difficoltà a muoversi può utilizzare il canale di  facebook.

Per quanto riguarda le tariffe e il carico fiscale in capo al Comune possiamo dire che, TARI esclusa, solo l’addizionale IRPEF aumenta leggermente. Le aliquote per i redditi superiori ai 55.000 ed ai 75.000 € vengono ritoccate verso l’alto (rispettivamente del 0,12% e del 0,15% in più) con un maggior introito presunto di 120.000 € che andranno a finanziare il nuovo appalto delle mense e la navetta del mercato.

Per quanto riguarda la TARI invece si votata la delibera di approvazione del piano finanziario e relative tariffe la cui previsione è di un aumento del 3%.
Le cause di questo aumento sono in parte da individuare nell’adeguamento ISTAT dell’1,9%, dall’altra parte sono dovute alla gestione e smaltimento degli ingombranti che hanno visto un conferimento decisamente maggiore nel corso del 2018.
E’ intento di questa amministrazione trovare le soluzioni, entro l’emissione delle bollette a febbraio 2019, per azzerare il suddetto aumento e lasciare invariata la tariffa.

Abbiamo aspettato, come promesso, la fine dell’anno per farvi gli auguri.
E’ il momento quindi di augurare a voi, alle vostre famiglie e soprattutto alla comunità che con entusiasmo stiamo amministrando un felice anno nuovo.

Siamo soddisfatti del lavoro svolto e pensiamo che il prossimo anno si possa cambiare di passo, dimostrando concretamente quanto fatto in questa prima metà del mandato.

Come l’anno scorso vi chiediamo, per quanto vi è possibile, di darci una mano: diffondete le notizie che vi inviamo, forniteci suggerimenti e consigli, partecipate attivamente alle nostre attività politiche e a quelle istituzionali.

Grazie ancora per averci dato la preziosa opportunità di amministrare la nostra città, cosa di cui siamo molto fieri.

Auguri per un felice 2019!

Bilancio2019

M5S Pinerolo

 

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *