Cade il sindaco? – Atto secondo

29 Settembre 2010

Lunedì sera, il 28 settembre, si è tenuto il Consiglio Comunale convocato in seconda seduta. In queste occasioni il numero legale è minore, per cui la maggioranza può garantirlo. Per il racconto delle serate precedenti rimandiamo al post della scorsa settimana. Leggi l’articolo

Tutti presenti, ad eccezione dei 3 fuggitivi PD, rimasti a casa anche stasera.

Chiede subito la parola il Sindaco che dichiara che proporrà, entro metà ottobre, un documento nel quale verrà spiegato al Consiglio cosa è stato fatto fino ad ora e cosa resta da fare nei prossimi 6 mesi di governo dall’attuale Amministrazione. Chiederà a tutti Consiglieri di votarlo (deve trovare i famosi 16 voti !!), non importa a quale schieramento politico appartengano. In caso di esito positivo andrà avanti con il voto dei Consiglieri che gli daranno fiducia, diversamente presenterà le dimissioni. Si accende un po’ di polemica con diversi interventi di tutti i gruppi che chiedono chiarimenti in merito al documento. Il Sindaco ribatte che i cittadini devono sapere chi vuole il commissario a Pinerolo… anche se ormai lo sanno già tutti diciamo noi, come per altro affermano anche dai banchi dell’opposizione.

La seduta va avanti col primo punto all’odg: elezione Presidente del Consiglio. Ennesimo rinvio a data da destinarsi, decisione che passa per un voto soltanto.

Al secondo punto c’è la variazione al bilancio di previsione 2010. Malloppo di numeri veramente corposo, francamente abbastanza complesso da capire senza avere un documento sottomano. Tra le diverse voci c’è l’approvazione di una spesa per il recupero di un immobile in via Vescovado da destinarsi a persone e famiglie disagiate che necessitano di un percorso di reinserimento nella società. Il Comune pagherà i lavori di recupero in cambio della concessione in uso frutto, da parte della proprietà (società di mutuo soccorso), dell’immobile per 33 anni. Il tutto passa nuovamente per pochi voti. Si astengono i 3 Cons. Moderati e Bari che dice che appoggerà il Sindaco, ma poi alla prima votazione ci ripensa.

Ormai è tardi, la seduta viene sospesa. Si riprende stasera, mercoledì 29 per completare l’ordine del giorno.

Segue il discorso introduttivo del sindaco:

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *