Come costruire"Il Pipistrello"

9 Novembre 2015

Movimento 5 Stelle Pinerolo

Cari concittadini,
avete interesse (ed i soldi) a costruirvi un mostro architettonico ingombrante alle porte di Pinerolo? si?
Lo volete veramente grosso e brutto?
Prego fate pure.

Come? Avete il terreno (rigorosamente vergine, ovviamente) ma non la destinazione d’uso?
Machissenefrega!
L’Amministrazione a trazione PD ci spiega come si fa. Ci va solo un po’ di pazienza e soldi. Certo, se siete vicini a gente che conta non guasta.

Facciamo un esempio chiarificatore, del tutto ipotetico ovviamente, di come si procede.

· Avete un terreno alle porte di Pinerolo, facciamo l’ipotesi che sia all’entrata EST di Pinerolo, per esempio in C.so Torino. Questo terreno è destinato ad uso industriale, solo che voi ci volete tanto fare un bel centro commerciale. Ce ne sono già tanti, che vuoi che sia uno in più.
· Procedete a costruire il mostro senza curarvi che, sin dalle prime gettate di cemento, l’evidenza dica di un sito adibito ad uso commerciale e non industriale.
· A metà cottura lo si lascia li a decantare. Senza dire nulla, così con nonchalance… Tutto bello impacchettato di arancione cantiere. Quanto? beh, qui ci va un po’ di pazienza. Almeno qualche anno, dipende molto da chi siede a Palazzo.
· Un bel momento, passato un congruo periodo di tempo –tipo 4/5 anni – si dice all’assessore all’Urbanistica e relativo Sindaco: sai che c’è? non ti piace sta schifezza? bene, tu mi cambi la destinazione d’uso del terreno dove sorge la schifezza ed io ti do la metà del valore acquisito dal terreno. Fate attenzione di porre l’accento sul fatto che non si può abbattere (non c’è abuso edilizio) e che se non ottieni ciò che vuoi, tutta sta roba rimane a far brutta mostra di se in sempiterno. Utilizzate un tono suadente e vagamente ricattatorio.
· Pazientate ancora un poco di mesi ed ecco che magicamente il vostro mostro in costruzione può diventare uno splendido mostro concluso. Tutti sono felici e contenti: tu, caro concittadino, hai realizzato il tuo sogno proibito e l’assessore e relativo sindaco portano in cassa un po’ di soldi.
· Se qualche associazione ambientalista o quei scassa marroni dei grillini brontolano tirate fuori che con quei soldi il Comune ci fa tante cose belle, che così si da lavoro a tante persone, che sono solo capaci a dire NO/contro il progresso/ ecc ecc. Funziona sempre.

Per ulteriori informazioni rivolgersi c/o Assessore Urbanistica – Comune di Pinerolo: nel caso che costui faccia “la vittima” asserendo che deve gestire eredità del passato, ricordategli che fin dal lontano passato era Consigliere Comunale di maggioranza insieme ai suoi attuali colleghi ed al suo attuale Sindaco. Che la volta prima era Assessore all’Urbanistica.
In alternativa rivolgetevi al Circolo PD – Pinerolo, è possibile che ci troviate qualcuno che questa trafila l’abbia già fatta con successo

No Comments

Comments are closed.