Convocazione del Consiglio comunale del 5 e 6 febbraio 2013

4 Febbraio 2013

Dopo 2 mesi di assenza (l’ultimo è stato il 28 e 29 novembre) torna sugli schermi della politica Pinerolese il Consiglio comunale (sapete quell’organo di indirizzo e controllo politico sull’Amministrazione comunale, che avrebbe il compito oltre di controllare, di fare proposte, formulare interrogazioni, approvare le delibere proposte dall’Amministrazione e altri atti di indirizzo?). Questo l’ordine del giorno.  Non è abitudine evidentemente di questa Amministrazione confrontarsi con il Consiglio, e la scarsità di delibere proposte conferma questa ipotesi. Ma di fronte alla scarsità di proposte di questa amministrazione, ogni tanto ci prova l’opposizione. Domani sera verrà infatti discussa la delibera proposta da Progetto per Pinerolo sull’attuazione della legge 106/2011, di cui abbiamo già ampiamente parlato qui (https://www.pinerolo5stelle.it/blog/?p=1403), nel post intitolato “Valorizzazioni senza regole”. E’ già stato comunicato in commissione urbanistica che l’Amministrazione ha deciso di non mettere alcuna regola sull’applicazione di questa legge che permette di ottenere permessi di costruire in deroga ai normali strumenti urbanisticii, di modo da poter decidere di volta in volta su ogni tipo di trasformazione urbanistica. E la variante PMT spinge… Tra le altre cose in discussione segnaliamo le modifiche al regolamento del Consiglio, che introducono l’obbligo di ripresa e pubblicazione sul web delle sedute. Le modifiche furono introdotte da noi ormai più di un anno fa! Forse siamo arrivati alla fine di questa storia!!

Ampia discussione verrà dedicata infine al centro storico. La mozione proposta dai Cons.ri Mensa e Berti volta a rilanciare il commercio nel centro riducendo la ZTL ci ha fatto arrabbiare, così abbiamo fatto una ricerca tra gli esercizi commerciali  e abbiamo fatto noi una controproposta: anziché riaprire alle macchine chiudiamo di più. Scelta sicuramente che richiede più impegno e anche qualche soldino, ma nel 2013 sostenere che il commercio in centro storico si rilancia con un maggiore passaggio delle macchine ci sembra anacronistico e non rispondente a verità. L’automobilista italiano medio se gli dai la possibilità entra dentro il negozio con la macchina! Compito della politica è anche cercare di cambiare le abitudini, indirizzare gli stili di vita. Vogliamo un centro storico con la gente a passeggio, i bambini in bicicletta, un arredo urbano decente e qualche iniziativa che porti movimento. Per gli automobilisti pelandroni c’è l’Ipercoop, il Carrefour, e tutti gli altri centri commerciali che i loro Cons.ri gli hanno portato negli anni. Il centro storico ce lo teniamo per noi. Nostra anche l’interrogazione sui mercatini di Natale: perchè sono stati fatti al Palared di Abbadia quando il centro storico è così bisognoso di iniziative per rilanciare il commercio?

La discussione sul centro storico verrà svolta con tutta probabilità nella serata di mercoledì (dalle 20 in avanti).

Di seguito tutti i testi dei documenti in approvazione. Stay tuned.

Proposta di deliberazione: recepimento Legge 106/2011

Delibera modifiche al regolamento del Consiglio

Delibera alinazione alloggi ERP

Interrogazione del Cons Canal relativa alla delega al Consigliere comunale in materia urbanistica

Mozione dei Cons.ri Berti e Mensa per l’inserimento di alcune aree nel prossimo P.E.E.P.

Mozione dei Cons.ri MEnsa e Berti sulla revisione della ZTL

Mozione del Cons. Salvai sulla revisione della ZTL e allargamento aree pedonali

Interrogazione del Cons. Canal sulle Commissioni consiliari speciali

 

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *