Ecco il nostro sesto Assessore: Ermanno Cerrano

7 Luglio 2016

cerra-ermEcco il nostro sesto Assessore: Ermanno Cerrano.

A lui sono state assegnate le deleghe ai Lavori Pubblici ed alle attività Produttive. A lui ed a tutta la Giunta un augurio di buon lavoro!
Segue una sua piccola descrizione.

“Sono nato nel febbraio del 1952 e sono sposato con due figli. Nel 1976 mi sono laureato al Politecnico di Torino in Ingegneria Aeronautica.
Dopo un periodo iniziale in cui ho svolto attività di insegnamento nella scuola media e media superiore, sono entrato nel comparto dell’Information Technology nel quale ho sviluppato la mia professionalità nel settore Vendite di aziende multinazionali. Ho chiuso la mia carriera da dipendente inquadrato come dirigente nel dicembre 2008.
In pensione dal marzo 2013, attualmente sono socio finanziatore di una start-up
Dal punto di vista della politica, ho fatto parte nei primi anni 2000 ed all’interno di una lista civica, della Amministrazione del mio comune di residenza, ovvero Roletto, come assessore e vicesindaco.
Ho avuto una unica esperienza partitica, con l’UDC, partito che ho lasciato dopo un solo anno per incompatibilità di valori e strategia politica.
Faccio parte del M5S dal febbraio 2013. Desidero dare il mio piccolo contributo per i giovani e le future generazioni.
Da sempre amo fare sport, mi piace leggere libri in lingua originale, mi interessa essere aggiornato sull’attualità economica.”

Ermanno Cerrano

One Comment

  • Michele Toselli 15 Dicembre 2016 at 11:08

    Credo che l’Assessore Cerrano Ermanno sia la persona giusta, per fare un po’ di ordine presso il Comune di Pinerolo.
    Noi abbiamo un problema fognario che si protrae da circa 20 anni (ponte Lemina) ad un chilometro dal centro storico della cittadina.
    Credo anche che l’ufficio preposto a tale incarico giochi su due tavoli, e se da una parte avvalla il buon senso e la cordialità dell’Assessore, dall’altra pur di non sconfessarsi per (un’autorizzazione ambigua) legata a tutti questi anni di inadempienza cerca con l’ostruzionismo burocratico di arrestare la nostra istanza a scaricare con previo depuratore nel Lemina essendo oltre i 100 metri.
    Chiedono al nostro tecnico una dichiarazione giurata sulla questione.
    Forse il tecnico deve presentare anche la sua fedina penale con tanto di impronte digitali per rassicurare l’ufficio Ambiente?
    Che interessi occulti esistono legati a questa vergognosa situazione?
    Dove sono finiti i soldi per realizzare il tratto di fognatura di loro competenza (come cita l’autorizzazione)?
    Perché in tutti questi anni sono state fatte scelte discutibili sull’attuazione della fognatura?
    Con la presente auguro l’assessore che dovrà fare scelte, magari impopolari ma oneste per rimettere a posto il problema, un buon lavoro.
    Potrà contare anche sulla mia persona per un aiuto.
    Michele Toselli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *