LA SANITA' ALLO SFASCIO

5 Luglio 2010

Durante il prossimo Consiglio Regionale, martedì 6 luglio, sarà introdotta nell’ordine del giorno pomeridiano una discussione in sessione straordinaria sul tema “Blocco assunzioni sanità” richiesta anche dal Consigliere Davide Bono.

Infatti, molti di voi sanno che il 30 aprile uno dei primi atti della Giunta Cota è stato quello di sospendere tutte le nuove assunzioni, bloccare i contratti in scadenza e bloccare le nuove attività ospedaliere.

In pratica ha deciso, alla luce del buco di bilancio esistente nella sanità regionale, di bloccare tutto tanto per non sbagliare.

Questo blocco ha colpito anche chi, dopo aver superato un concorso, aveva già ricevuto la lettera di nomina, il camice e si apprestava a mettere la firma sul contratto.

I casi più emblematici sono di quegli infermieri che, ottenuta la nomina, si sono licenziati da cooperative o strutture private per poi sentirsi dire ” c’è stato un contrordine” e rimanere senza lavoro.

Ora alcuni di questi sfortunati lavoratori hanno presentato ricorso e guarda caso l’hanno vinto.

Ora ci aspettiamo che anche altri addetti alla sanità seguano il loro esempio e facciano ricorso alla propria ASL e di conseguenza alla Regione.

Ma la cosa che ci lascia più perplessi è l’atteggiamento della Giunta e di Cota che di fronte ad un problema, al posto di cercare di risolverlo, mettono la testa sotto la sabbia e bloccano il costo del personale non rendendosi conto che tagliando l’assistenza e la prevenzione si genera una maggiore spesa per interventi in emergenza.

Inoltre questo è il biglietto da visita di come la Giunta e il Presidente Cota intendono operare: noi abbiamo deliberato così e il popolo deve adeguarsi. Se poi le nostre decisioni non sono legali saranno i giudici a dircelo. Mi ricorda qualcuno!

Ma allora ci chiediamo cosa paga a fare l’Ufficio Legale della Giunta ? …o forse è tutto impegnato nei ricorsi?

P.S. Chiunque abbia notizie di casi analoghi (non di mala sanità, di quelle ne abbiamo già ricevute tante) è pregato di comunicarcelo entro martedì mattina a staffgruppoconsiliare@piemonte5stelle.it o telefonando allo 011/5757890.

Grazie.

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *