LE VOSTRE IDEE

4 Maggio 2011

Tutti possono lasciarci un’idea, un piccolo contributo, una segnalazione dalla pagina “Vota l’idea“. I contributi non vengono resi visibili immediatamente ma saranno prima valutati e discussi dal moVimento di Pinerolo.

Di seguito le segnalazioni che ci sono pervenute fino ad ora. Grazie.


Nessuna edificazione su nuove aree o su ex stabilimenti (turk,galup ,beloit,corte cosso)se non collegati ad un consistente miglioramento della viabilita esistente nella zona e a una quota del venti per cento di edilizia ad affitti sociali convenzionati per giovani o anziani.Non risponde al vero che il Comune per fare servizi deve avere un espansione edilizia,gli oneri di urbanizzazione sono a Pinerolo in gran parte utilizzati dai costruttori per le opere connesse al Pec.Occorre verificare leffettiva esigenza della popolazione e non costruire senza un progetto città solo perchè il PRG lo consente… (da Piergiuseppe il 04/07/2010)


Io ho pensato che vista la difficile gestione del parco verde vicino ai palazzetti Olimpici, si potrebbe costruire un parcheggio multipiano.Dalla stazione Olimpica partirebbe una navetta (su gomma o sfruttando la ferrovia) con frequenze da metropolitana. In Pinerolo città la viabilità sarebbe consentita in auto a residenti anziani e donne in gravidanza. Con il passare del tempo lascerei loopotunità ai soli anziani e donne in garvidanza. Ovviamente la bicicletta è ammessa sempre. (da Massimo il 09/07/2010)


Mi muovo spesso in bicicletta per Pinerolo per andare a lavoro o fare commissioni e quello che noto è che la rete ciclabile è veramente inadeguata ed incompleta, obbligando spesso il ciclista a giri tortuosi o alla scelta di andare contromano. Non parliamo poi dellassenza di rispetto delle norme da parte degli automobilisti. (da Marco il 14/07/2010)


Istituire una tassa sugli imballaggi (ecco un buon modo per ridurre i rifiuti!). Non puo` farlo un comune… bisognerebbe agire a livello nazionale. (da Ivan il 19/07/2010)


IL BISOGNO: La città di Pinerolo non dispone di servizi igenici gratuiti. IL PROBLEMA: Attualmente i soli servizi igenici fruibili sono offerti dai bar. Nei locali del centro nei giorni di mercato specialmente una moltitudine di anziani si sente in obbligo di consumare un caffè o anche solo un bicchiere dacqua per poter usufruire dei bagni. Creare un servizio pubblico che risolva il problema sarebbe dispendioso in termini di strutture e costi gestione (pulizia, sorveglianza,…). L’IDEA: Creare un circuito di locali che offrano liberamente il servizio igenico a fronte di un “indennizzo” comunale (che rappresenta il guadagno perso dalle consumazioni “obbligate”). IL VANTAGGIO: – Sfruttare strutture già esistenti (volendo si può estendere il progetto anche ai locali notturni, estendendo la fruibilità del servizio). -Avere un servizio pubblico con una gestione privata (il gestore avrà dovendo gestire sia clienti privati che “pubblici” dovrà in ogni caso garantire un congruo serivzio di pulizia ed igene). -I cittadini avrebbero a disposizione una rete di servizi pubblici capillare e pulita. LA PRATICA: -Presentazione del progetto agli esercenti (eventualmente con il supporto delle associazioni di categoria). -Creazione di un logo adesivo che testimonia ladesione al progetto ed il diritto allindennizzo. -Calcolo dellindennizzo, che dovrà essere diverso a seconda della zona di esercizio ed in base alla presunta perdita in caso di adesione (un locale in piazza Fontana dovrà essere più incentivato di un locale a Baudenasca). -Ideazione e realizzazione del materiale pubblicitario. -Comunicazione del progetto alla cittadinanza (eventualmente con il supporto delle associazioni). -Monitoraggio del serivzio tramite interviste o canali dedicati a raccogliere i pareri della cittadinanza che usufruisce del servizio. (da Andrea il 20/07/2010)


Internet gratuito (da Marco il 03/08/2010)


Ora che sta per iniziare la scuola ritorno sullargomento del mancato rispetto del divieto di accesso ad un tratto di strada di Via de Rochis (Centro studi San Lazzaro) in concomitanza con lingresso e luscita degli studenti. (da Albino il 06/09/2010)


realizzare piste ciclabili per raggiungere tutti luoghi maggiormente frequentati della città, eliminazione dei semafori e costruzione di rotonde. creazione di nuove isole pedonali (da Fabrizio il 09/09/2010)


piste ciclabili piste ciclabili piste ciclabili!!!! si parla sempre di energia rinnovabile e inquinamento ed allora cosaaspettiamo?!?! mi sono rotto delle auto e visto che i mezzi pubblici (vedi treno per la val pellice e per torino) sono inefficienti e insufficienti cerchiamo di dare spazio alle biciclette, unico mezzo di trasporto pulito… prendiamo le vacchie strade ferrate e trasformiamole anchesse in piste ciclabili… (da anonimo il 11/09/2010)


Ogni volta che mi muovo per Pinerolo, penso che uno dei progetti più importanti da portare avanti sarebbe quello della riduzione del traffico e di una mobilità più “umana”. Quindi: bicicletta. Sensibilizzazione di massa, incentivi, parcheggi dedicati. Che sogno sarebbe! Una piccola Copenaghen (o anche solo una piccola Ferrara) Alpina! (da Valentina il 30/09/2010)


PROPOSTA: introdurre la raccolta differenziata porta-a-porta per: Rendere SUPERFLUI glinceneritori cancerogeni tanto cari al PDL e al PDmenoelle; Aumentare i posti di lavoro in zona; Eliminare le campane per i rifiuti dalle strade; Vendere il materiale recuperato con obiettivo >90% (es Vedelago docet); Utilizzare il ricavato per migliorare la vivibilità di giardini e aree verdi della città, creare uno spazio per i cani ove possano correre liberi e non imbrattare strade e marciapiedi, in ogni caso maggiori controlli e sanzioni contro chi insozza il suolo pubblico. Tre anni fa ho visitato Londra, che forse ha qualche abitante in più di Pinerolo, e là funzionava benissimo. Questanno ad agosto a Laigueglia in Liguria, paesino di poco più di 2.000 ab. residenti, che destate diventano alcune migliaia, idem, sia in centro che in periferia. Si può fare, facciamolo. (da Roberto il 07/10/2010)


io sono disoccupato e faccio lavori socialmente utili presso un comune ( tramite assistente sociale ) guadagtnando 250 euro al mese …..quello che vedo nel comune …….. e senza parole,,,,,,,,,,ma le persone che lavorano per la citta” esistono ancora? (mafia non è in sicilia!!!!!!!!!) (da anonimo il 10/10/2010)


Oggi hanno abbattuto lippocastano allangolo tra Viale dell Rimembranza e Via Cittadella (la salita verso San Maurizio). Tutto in regola sicuramente, cera anche la Forestale. Forse era malato o vecchio o pericoloso per i cavi, non so. La mia domanda é: verrà mai rimpiazzato o resterà per sempre un vuoto? Ho già visto molti casi in cui alberi antichi che segnano il paesaggio urbano vengono abbattuti e mai sostituiti (esempi ce ne sono tanti, uno per tutti il grande albero che cera allangolo di Via Kennedy con C.so Torino). Il Comune possiede addirittura unanagrafe visibile sul sito ufficiale di tutti gli alberi comunali numerati con tanto di targhetta. Si può richiedere un piano di sostituzione per i bellissimi alberi che vengono tagliati? Il verde ed il paesaggio ne guadagnerebbero. Qualche consigliere può fare una interrogazione ? se servono dati o fotografie posso contribuire. PS: è una cosa piccola, si chiama manutenzione. In casi analoghi ho fatto segnalazione allufficio corrispondente, senza riscontro. (da Guido il 18/11/2010)


Nessuna città come Pinerolo ha sofferto della crisi sia economica che politica che il nostro paese stà affrontando….Il pinerolese oggi risente del peso di tutte quelle sovrastrutture che erano già mal sopportate quando leconomia tirava e cioè legemonia bancaria,il carico di oneri contributivi continui e assillanti,un carrozzone di impegni verso la pubblica amministrazione diventata sempre più avida e assillante.Il lavoro è diventato merce rara e molte persone se lo sono inventato,cercando di avviare piccole attività commerciali in competizione con grossi gruppi di supermercati,la citta sembra cresciuta e in effetti lo è,molti hanno cercato di ovviare alla mancanza di lavoro ingegnandosi,ma la qualità della vita non è quella a cui chi ha vissuto questa citta per 50 anni probabilmente aspirava……….Il problema più grosso che ha Pinerolo secondo me è quello dellattenzione alle fasce deboli che non hanno avuto difesa da questo cambiamento,specialmente per quanto riguarda ledilizia popolare che ha lasciato fuori molti pinerolesi a vantaggio di estracomunitari e rom,e questo può diventare un grosso problema fra non molto tempo con laggravarsi della situazione……! Credo che lattenzione alle politiche sociali sarà un tema molto sentito nellimmediato futuro….! (da Rocco il 03/02/2011)


Dotare Pinerolo di Fontanelle pubbliche ad acqua frizzante. (da Alex il 09/02/2011)


Più verde ( è dalla fine degli anni 1960 che a Pinerolo no si creano giardini pubblici,viali)mantenuto bene sia dal punto di vista estetico che di fruizione (basterebbe fare un tour a Hyeres Francia per vedere cosa sono i giardini comunali e a chi sono affidati!) Strade più pulite Cassonetti messi in modo più organico e compatibile con le persone che abitano in quella zona ( in tutto il centro storico sono spariti i cassonetti xè? E le persone anziane xè debbono arrancare con i loro sacchetti alla ricerca del cassonetto perduto?) Vigili urbani che girano anche nelle zone periferiche Aggiustamento delle strade collinari,abbandonate da anni lasciate allincuria e mancanti di illuminazione civica per i cittadini che vi abitano e che pagano solo salate tasse ( ovviamente dove non abitano i VIP!!!!) (da anonimo il 10/02/2011)


Non sarebbe male mettere dei distributori di acqua potabile in giro per Pinerolo. (da Loris il 11/02/2011)


Sicuramente il lavoro è cruciale in questo momento. Nel programma non ho però trovato nessuna risposta concreta a nuovi posti di lavoro. Aprire punti vendita di prodotti sfusi implicherebbe un posto di lavoro in più (quello dellimprenditore) ma il comune potrebbe cofinanziare lapertura di questi punti vendita, se si quanti e per quale importo? I cibi biologici nelle mense sono una cosa sicuramente buona, ma quanti posti di lavoro in più di quelli di oggi ci sarebbero? Lagricoltore biologico dirotterebbe semplicemente tutto il suo raccolto verso le mense, altri agricolori “non biologici” creerebbero delle aree “biologiche” nei loro campi e venderebbero le stesse mele a prezzi più elelvati. Anche la filiera corta non credo che crei unaggiuntività di lavoro. Il recupero dei vecchi mestieri è un ottima cosa, ma il comune come può incentivare questo processo? Ci sono i fondi per finanziare tutto il programma? La credibilità stà in questo. Sicuramente gli altri partiti non hanno mai pensato ad un programma reale (quindi coerente con le entrate/uscite del comune), sarebbe bello che il movimento 5 stelle fosse innovatore anche in questo. (da anonimo il 12/02/2011)


PINEROLO ACCOGLIE NEL SUO CENTRO SVARIATE COMUNITà DISABILI E NUMEROSI RESIDENTI DIVERSAMENTE ABILI CHE NECESSITANO DI STRADE PRATICABILI CON LE CARROZZINE E LOCALI ATTREZZATI PER LA DISABILITA. LO STORICO DI PINEROLO , MA ANCHE TUTTO IL RESTO DELLA NOSTRA CARA CITTADINA E SOSTANZIALMENTE INPRATICABILE PER CHI HA DI QUESTE PROBLEMATICHE ED E IN OGNI CASO UN VERO VIETNAM ANCHE SOLO PER LE MAMME CON IL PASSEGGINO… VERGOGNA!!! RISISTEMARE I MARCIAPIEDI AD ESEMPIO SAREBBE UN BUON INIZIO E SICURAMENTE NON PARTICOLARMENTE DISPENDIOSO VISTO CHE NON PASSANDOCI SOPRA VEICOLI PESANTI, UNA VOLTA SISTEMATI DUREREBBERO A LUNGO IN BUONO STATO. NO? (da Sandro il 15/02/2011)


Vista limportanza attribuita allambiente dal programma del Movimento 5 stelle mi chiedevo se non era possibile inserire allinterno del vostro programma la riapertura di quello che per decenni è stata un area verde a disposizione della cittadinanza ovvero il Galoppatoio.A quanto sembra inoltre la strada di accesso alla zona che è stata sbarrata sarebbe di proprietà comunale (utilizzo il termine sembra poichè non ho verificato personalmente questa notizia) Un augurio sincero di buon lavoro e buona fortuna. (da Diego il 26/02/2011)


Istituzione dellarea pedonale/ciclabile in tutto il centro storico. (da Igor il 09/03/2011)


1)Chiusura discarica del Torrione, battaglia iniziata dal comitato Le Macine di Pinerolo, possibilità di contatto con la medesima. 2) Interramento linea treno Pinerolo-Torre Pellice nel settore che va da C.so Torino a Via Vigone. Decisa diminuzione dello smog che cè a causa del blocco del traffico per i passaggi a livello e maggiore velocità di entrata-uscita dei veicoli dallabitato. 3)Eventuale apertura nuove scuole Materna, elementare e Medie nella zona di uscita in direzione torino da individuare posizione migliore. A causa dellespansione edilizia la zona S.lazzaro-Macine-ex fonderia Beloit ha avuto ed avrà ancora un notevole incremento demografico di popolazione a cui non è corrisposto un aumento di servizi per la popolazione. 4) Incremento trasporti pubblici dai settori esterni della città per il centro per diminuire il traffico auto. Questo potrebbe portare anche una diminuzione dellutilizzo della zona blu nel centro. 5) Nuovo Parco giochi per bambini controllato da sorvegliante. Si potrebbe utilizzare la struttura già esistente situata davanti alla scuola elem. Collodi e allItis, recintando il tutto ed impedendo l passaggio di moto, bici ed altro che mettono a repentaglio la sicurezza dei bambini, portandola a diventare simile a quella di Via Lecquio nel centro. Qui sono già presenti delle attrezzature che però essendo lasciate incustodite vengono spesso danneggiate. (da Roberto il 10/03/2011)


1)Installazione di alcuni punti allaperto dove la gente possa praticare sport quando ne ha la possibilità, senza dover essere iscritta a società o essere legata ad orari per poter usufruire degli impianti.(ma in città esiste ancora un campo di calcio libero?) Come esempio piazza darmi è sempre stata utilizzata tantissimo dai podisti amatoriali che arrivavano da tutte le zone della città. 2)Installazione di alcuni punti allaperto estivi per gli anziani(le vecchie bocciofile?) Piazza Fontana destate è piena di anziani che cercano lombra ed oltre che star seduti sulla panchina non sanno cosa fare. 3)Politica allintroduzione e sviluppo delle energie alternative a livello privato e condominiale. 4)Politica allintroduzione e sviluppo delle energie alternative a livello pubblico. 5)Totale ricambio dei veicoli pubblici nellarco di un tempo prestabilito acquistando solo più veicoli elettrici od ibridi nei settori in cui è possibile. (da Roberto il 10/03/2011)


Modificare gli orari di apertura al pubblico degli uffici comunali per renderli più idonei alla gente che lavora……. (da Luca il 23/03/2011)


Istituire una o più zone per lo sgambamento dei cani, e di mettere dei distributori di sacchetti nel centro storico per evitare di trovare fatte degli animali in città (da Roberto il 09/04/2011)


Ciao! Sono venuto a conoscenza della vostra presenza sul territorio pinerolese grazie a un mio carissimo amico. Lidea di poter parlare direttamente e soprattutto esporre le proprie idee ,giuste o sbagliate che siano,è incredibile e questo è molto triste! Io ho unattività conosciuta in Pinerolo in quanto operante dal 1853, credo,sperando di non peccare di presunzione, che possa considerarsi un bene per la Città e anche un piccolo punto di riferimento nel nostro settore. Qui arrivano le note dolenti. Il fatto di sentirsi completamente abbandonati non solo dallo stato con i loro studi di settore che ci distruggono ma anche dalla realtà politica pinerolese. Notate nel pieno centro di Pinerolo quanti negozi aprono e chiudono nel giro di pochi mesi? Ormai siamo invasi da centri commerciali,iper mercati che portano le poche finanze dei pinerolesi fuori da Pinerolo, rendendo leconomia della zona sempre più statica. Le mie idee possono essere inattuabili però ci tengo a proporle. Perchè non organizzare ad esempio nel periodo natalizio un vero mercatino di natale sullo stile di quelli trentini e pubblicizzarlo non solo in Regione ma anche al di fuori?Portare gente a Pinerolo in poche parole, ne giovarebbe non solo leconomia nel suo globale ma anche la parte culturale,musei aperti,concerti,eventi in piazza. La notte bianca da questo punto di vista è un disastro, i commercianti (a parte i bar)non hanno avuto nessun tornaconto economico, e le spese di pulizia del “giorno dopo” la rendono senzaltro un costo per la comunità. E solo una piccola idea, forse un pò egoista, ma anche un modo per non vedere più negozi di tradizione,con una storia importante alle spalle, chiudere definitivamente la porta. Vi ringrazio per avermi ascoltato. (da Luca il 14/03/2011)


Pinerolo è ditorni ha una serie di musei,Chiese e siti archeologici che se sfruttati in un percorso possono offrire immagine al Pinerolose e lavoro. Es.Museo della cavalleria,musei dellarte preistorica,Sito di incisioni rupestri Rocio clapier Pramollo (600 incisioni),Sito preistorico la Peira ecripta (San Germano chisone) museo del cuscinetto Villar Perosa rifugi antiaerei Villar Perosa….Chiesa del Colletto roletto Forte i Fenestrelle ecc.. Il primo passo è creare un gruppo di lavoro che cataloghi i possibili luoghi siti. Il secondo identificare i possibili finanaziamenti per il progetto. Ii terzo creare unassociazione culturale (vedi Esempio Marco Valdo di Cuneo) la quale organizzi in modo sistematico le visite. Il progetto darebbe lavoro a giovani laureati in materie storiche architettoniche,nonchè crearebbe lavoro per i molti agriturismi locali Inoltre permetterebbe di dare unimmagine al Pinerolese importante…(Ricordo la Valcamonica,la Valle delle meraviglie in Francia,Laltopiano di Asiago) tutti luoghi dove leconomia sfrutta la propria storia..perchè lindustria passa ma la storia rimane. (da Paolo il 29/04/2011)


Ci sono buone idee e la vostra etica politica vi fa onore.Condivido la vs battaglia di partire da pochi soggetti ma che bisogna partire se vogliamo fare qualcosa. Io ho ragionato allo stesso modo nel lontano 1999 (da solo) quando mi ero candidato come consigliere comunale nel mio paese dove vivo, facendo lamm comunale per 10 anni. Perchè ero convinto che se avessi voluto cambiare qualcosa dovevo partire dalla mia comunità/realtà locale. E stata da un lato una bella esperienza come funzionano gli apparati pubblici, dallaltro il peso della politica di “vecchio stampo” non mi ha entusiasmato molto. Putroppo in questi gg leggo sui giornali locali la conferma della chiusura della SUMI e vi posso assicurare (da ex studente-lavoratore di questa facoltà) che sul lungo periodo porterà un indebolimento culturale/occupazionale su tutto il territorio pinerolese. Non so se si può ancora fare qualcosa ma se riuscirete ad avere voce in comune, vi prego di fare il possibile per ridare a Pinerolo un eccellenza universitaria che faceva invidia alla Facoltà di economia di Torino. (da Pier Luigi il 29/04/2011)


Ciao, la mia idea eco sostenibile è questa: Lavoro presso la Corcos di Pinerolo ma per quella di Luserna è la stessa cosa… Tutti e due gli stabilimenti sono siti in una zona industriale dove ci sono altre realtà produttive. Dove a poche centinaia di metri passa la linea ferroviaria … ma possibile che a nessuno sia mai venuto in mente di fare orari di passaggio del treno per le esigenze dei lavoratori e una fermata per questo polo industriale ? credo in voi affinché sensibilizziate i manager delle ferrovie perché possano aiutarci a togliere qualche automobile dalla strada (da Gianluigi il 29/04/2011)


sono una ragazza di 28 anni di pinerolo la cosa che sto notando da un paio danni a sta parte che per i giovani a pinerolo non cè più nulla…mi ricordo che da ragazzina quando cera laltrigianato pinerolese si svolgeva la festa giovani, piena di stand e giochi organizzati dagli oratori….era molto bello e istruttivo. Ci si lamenta sempre di più che i giovani per divertirsi vanno a torino o saluzzo ma cavolo qui non cè niente da fare…mai feste di paese, notti bianche, concerti dal vivo ma non necessariamente di gente famosa ma anche di gruppi emergenti di cui pinerolo è piena!!! abbiamo un fantastico centro storico che nn viene sfruttato come dovrebbe!!! Indi per cui io punterei molto per far rivivere una città bella come pinerolo organizzando più feste, momenti culturali, costinate negli spazi verdi anche chiudendo le strade per poter circolare liberamente a piedi…e sopratutto più mezzi pubblici, con le leggi che ci sono adesso se una persona beve un bicchiere in più la sera, o rischia di farsi ritirare la patente o 1 deve bere obbligatoriamente una coca-cola o nn ci sono soluzioni, ne taxi ne pulmini…nulla!!! spero di essere stata abbastanza esplicita…. (il 02/05/2011 da Barbara)


Parto dal presupposto che io sto con Beppe grillo e con il muovimento a 5 stelle non da ieri ma da un bel pò…la mia idea è quella di capire veramente i problemi delle persone!! diamo spazio anche ai disabili,loro sono le persone piu sensibili e sanno veramente il valore di vivere,vedete io ho sempre lavorato e con il mio lavoro ho sempre pagato le tasse,mi sono ammalato da piu di un anno di sclerosi multipla e tutte le istituzioni mi hanno voltato le spalle..come un ferro vecchio,da notare che io ho solo 30 anni…dobbiamo smetterla che in questo paese non vali per come sei ma per le conoscenze che hai..mannaggia nella settimana prima che venisse Grillo ho chiamato tutti i miei amici..e ne ho tanti…a partecipare allevento e alla fine non sono potuto venire io perchè stavo male..ho dovuto fare terapia…cazzo…però tutti mi hanno ringraziato e sono fiero..come dice Beppe..NOI VOLIAMO!!!..altro che quei vecchi…io da quando non sto in salute..da quando sono malato ho i coglioni ancora piu duri…il disabile vuole far capire che vale!!!e se una persona normale da il 100% il disabile ne da il 300%…cazzo io non sto lavorando da giugno 2010 quando mi hanno diagnosticato questa malattia di merda ho fatto la visita di invalidità civile e sono 6 mesi che aspetto il foglio x cui potro dimostrare che ho un invalidità…e per il momento nonposso lavorare e come cazzo faccio a mantenere un affitto e tutte le spese?ma che paese di merda e questo??dare piu risorse agli assistenti sociali bisogna aiutare i piu deboli..VOGLIO I GIOVANIIIIIIIIIIII….mi hanno rotto i coglioniiii…facciamo un tipo di festa in montagna con tende musica e qualche conferenza in modo da spiegare chi siamo!!!!!!!!!! (da Marco il 02/05/2011)


I commenti in questa pagina sono disabilitati, per inviare anche tu una segnalazione clicca qui sotto:



No Comments

Comments are closed.