NOTA STAMPA IMU, M5S CAMERA: GOVERNO IN GINOCCHIO DI FRONTE A SIGNORI GIOCO D'AZZARDO (Parte 2)

2 settembre 2013

NOTA STAMPA

IMU, M5S CAMERA: GOVERNO IN GINOCCHIO DI FRONTE A SIGNORI GIOCO D’AZZARDO

ROMA, 29 agosto 2013 – “L’Imu? Ora attendiamo di vedere come sarà coperta la cancellazione della rata di dicembre. Intanto è evidente che il governo si è inginocchiato di fronte ai signori del gioco d’azzardo con uno scandaloso condono che riduce le sanzioni per i concessionari di slot e videopoker a poco più di un piatto di lenticchie: 600 milioni di euro. Ossia meno di un quarto della sanzione da 2,5 miliardi prevista dalla Corte dei conti per il contenzioso sorto nel 2005”. Lo dicono i deputati del M5S Camera dopo il Cdm di ieri sera.

“Senza dimenticare la presa in giro sulla deducibilità Imu per le imprese che è limitata al 50%  In realtà sarebbe servita una reale abolizione dell’imposta anche sui capannoni strumentali. Invece la deducibilità non è nemmeno estesa all’Irap. Come al solito il governo disprezza chi produce ricchezza e si prepara a gabbare tutti i cittadini”, proseguono i deputati del MoVimento.
Infine chiudono: “Prosegue il ‘do tu des’ di basso rango nella maggioranza. Anche l’Imu è diventata oggetto di scambio. Alfano può sbandierare la cancellazione di una parola e il Pd può dirsi soddisfatto perché ciò che esce dalla porta rientrerà presto dalla finestra sotto mentite spoglie”.

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *