Piazza III Alpini, Bronx district – New York

29 Giugno 2021

Durante l’infuriare delle polemiche abbiamo preferito non intervenire per non essere fraintesi in un momento di legittima arrabbiatura. Ci riferiamo alle infrazioni delle autovetture parcheggiate in Piazza III Alpini tramite rottura del finestrino. Pratica che, a giudicare dal numero di post comparsi sui social, ha avuto un incremento nell’ultimo periodo.

E’ evidente che, al netto di chi gonfia il problema a fini elettorali, il dover sborsare centinaia di € che si sommano al furto subito, soprattutto in periodo di crisi economica, è un PROBLEMA REALE per il quale il Sindaco e la maggioranza che lo sostiene esprimono solidarietà ai danneggiati. Del resto tra i derubati ci sono anche alcuni di noi (vedi foto allegata)

Ora che dalla stampa trapelano notizie rassicuranti grazie al grande lavoro svolto dai Carabinieri vorremmo però sottolineare alcune cose.

La prima è che è sempre NECESSARIO, quasi un obbligo morale, denunciare presso le Forze dell’Ordine – le UNICHE deputate a risolvere il problema – quanto accaduto. Questo non per ottenere il difficile recupero della refurtiva e tantomeno l’arresto ancora più difficile del ladro, ma affinché le FFOO siano informate di tutto ciò che accade e controllino le aree più problematiche evitando il ripetersi del fenomeno.

Inoltre le statistiche sui furti sono quelle su cui il Ministero degli Interni si affida per distribuire risorse umane ed economiche. Nella Commissione Comunale alla presenza di rappresentanti delle FFOO tenutasi nel luglio 2018, con tema lo spaccio di stupefacenti, è appunto risultato che Pinerolo ha un livello così basso di crimini da non essere necessario alcun intervento. Se il numero irrisorio di fatti registrati sia dovuto al basso numero di eventi oppure alla scarsa propensione alla denuncia non lo sappiamo (anche se propendiamo per la prima ipotesi), fatto sta che alla nostra richiesta di finanziamenti il Ministero ci ha risposto: non ne avete bisogno!

Sebbene non si batta su questo tema quotidianamente come fanno altre forze politiche alla ricerca di facili consensi, ed è il secondo aspetto che vogliamo sottolineare, abbiamo sempre lavorato per migliorare l’aspetto della sicurezza.

Oltre a poter vantare un rapporto tra Amministrazione e FFOO costante, stretto e proficuo, le iniziative in questo senso sono molteplici:

  • introduzione del controllo di vicinato
  • profondo rinnovamento del Corpo di Polizia Urbana con un saldo netto positivo di assunzioni
  • vincita del bando e relativa posa di 5 telecamere antispaccio nei pressi delle scuole superiori
  • posa di altre decine di telecamere in città
  • partecipazione al progetto di controllo degli accessi alla città con “telecamere intelligenti” che segnalano targhe attenzionate (auto rubate, senza assicurazione, ricercate da FFOO, ecc.)

Segnaliamo inoltre che 15.000 € dell’ultimo avanzo di bilancio, relativo al 2020, verranno allocati col voto di questa sera per l’acquisto di telecamere collegate a centrale. Da posizionare in alcuni punti “caldi”, tipo Piazza III Alpini.

Lo diciamo chiaro: scrivere al Sindaco su facebook lamentandosi per i furti in auto è efficace come sgridare il macellaio che il pane acquistato dal fornaio è poco cotto. Ci sta come sfogo e come avviso generale di fare attenzione a cosa si lascia in macchina, ma la modalità corretta è solo e soltanto quella della denuncia.

Se ognuno di noi farà la sua parte – Amministrazione Comunale in primis – forse non si azzereranno questi episodi, ma si potranno almeno avere gli strumenti necessari per affrontarli.

M5S Pinerolo

No Comments

Comments are closed.