…SULLA BUONA STRADA

21 Gennaio 2011

Giovedì 20 gennaio si è tenuto presso la sede di Sinistra Ecologia e Libertà un interessante dibattito sul Piano Regolatore, strumento urbanistico di estrema importanza nella definizione dell’assetto territoriale della Città. Oltre alla interessante relazione dell’Assessore all’Urbanistica Frassino, che ha illustrato in breve e con parole semplici il funzionamento normativo e le principale “zone” dell’attuale PRG, si è anche svolto un’interessante dibattito a cui hanno preso anche parte il Sindaco e l’Assessore alle politiche sociali.

Come MoVimento5stelle non possiamo far altro che trovarci in accordo con i principi generali sui quali si è snodata la discussione, ovvero:

– necessità di rivedere lo strumento urbanistico in quanto assolutamente sovradimensionato
– necessità di coinvolgere il maggior numero di cittadini nel dibattito che verrà riguardo al nuovo PRG

A ciò si sono aggiunte le parole del Sindaco che addirittura propone una moratoria che impedisca l’avvio di nuove costruzioni, e quelle dell’Assessore Canal che sostiene invece che interventi ad edilizia sovvenzionata (le vere e proprie case popolari) sono assolutamente necessarie, a seguito dell’aumentato numero di sfratti nell’ultimo anno. Ad una mia osservazione in proposito, nel quale ribattevo che se il problema è che ci sono tante persone che non hanno i soldi per pagare l’affitto, sarebbe meglio pagarli direttamente l’affitto anziché costruire nuovi palazzi, lo stesso assessore ribatte che le cose non stanno proprio così, ed i costi per l’Amministrazione di una scelta di questo tipo sarebbero insostenibili. Ora credo che comunque l’argomento sia da approfondire.

Approvazione ha invece trovato, da parte dell’Assessore Frassino, la mia proposta di accompagnare le delibere da una sintesi non tecnica, di facile lettura, che spieghi in breve l’oggetto delle delibere, soprattutto in materia urbanistica.
Ora lascio perdere le polemiche sul passato, sul fatto che questa stessa Amministrazione ha partorito in materia urbanistica dei veri e propri mostri che, fortunatamente, non sono passati (vedi Villa Turati) e ritengo che, se le parole di ieri sera avranno un seguito, avremmo la possibilità di confrontarci direttamente con gli amministratori riguardo questo tema. Dunque facciamoci sentire !!

L’obbiettivo è e resta sempre un piano regolatore a crescita ZERO.

Luca
Movimento 5 Stelle Pinerolo

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *