ZONE BLU, TARSU, PARCHEGGI, ACQUA PUBBLICA: CHI CI PERDE E’ SEMPRE LA TRASPARENZA

21 Febbraio 2011

Apprendiamo da l’Eco del Chisone del 16 febbraio 2011 l’importante manovra che l’amministrazione intende effettuare per coprire il buco di bilancio di 1 milione e 700.000 euro.

Risulta veramente difficile, nonostante l’Eco del Chisone abbia dedicato all’argomento un’intera pagina, riuscire a capire realmente le motivazioni che hanno obbligato la giunta a prendere queste importanti decisioni, evitando la discussione in Consiglio Comunale (ed in questo siamo d’accordo con l’opposizione).

Come MoVimento 5 stelle di Pinerolo, e soprattutto come cittadini, chiediamo che vengano date risposte precise sui seguenti punti:

  1. a cosa è dovuto, nel dettaglio, il buco di 1.700.000 euro a bilancio di previsione? Quali spese sono state messe a bilancio e quali gli introiti in meno?
  2. l’amministrazione si è chiesta che impatto avrà la zona blu in Piazza Vittorio Veneto per le centinaia di pendolari che lasciano la macchina in piazza il mattino per recarsi a lavoro in treno?
  3. risposte precise sul fondo di 170.000 euro destinato alle misure anticrisi (ottima cosa di per sé, ma nulla viene detto su come questi fondi vengono spesi)
  4. le spese aggiuntive per la tappa del Tour de France a quanto ammontano precisamente? Quali strade verranno riasfaltate? Con quali effetti benefici per la popolazione?
  5. In tutto questo esultano gli amici di Mandarano (CGIL), che, beati loro, potranno contare “su una mensilità in più al mese”. A chi giova questa manovra? Per chi sono stati stanziati questi soldi e a quanto ammontano?

Riteniamo inoltre che inserire a bilancio un milione e duecentociquantamila euro in contravvenzioni sia un’operazione rischiosa, in quanto alla fine questi soldi dovranno saltare fuori. Ci dobbiamo aspettare vigili accaniti con gli automobilisti e autovelox che “pizzicano” guidatori ai 55 km all’ora in Corso Torino?

E ancora, è mai stato effettuato uno studio riguardante una reale razionalizzazione dei parcheggi, inserendo le cosiddette lische di pesce dove ciò sia possibile, o metodi alternativi di mobilità per i pendolari che usufruiscono del treno per recarsi a lavorare a Torino (per esempio navette, predisposizione di parcheggi dedicati nei pressi della Stazione Olimpica, liberando in questo caso parcheggi in centro, per la gioia di commercianti e cittadini tutti, per non parlare delle inesistenti piste ciclabili)?

L’importante Consiglio Comunale che si terrà i giorni 22, 23, e 24 febbraio presenta all’ordine del giorno una serie di punti importanti riguardanti edilizia, zona blu in Piazza Fontana, acqua pubblica, testamento biologico, Scuola Nazionale di Cavalleria. Proprio per ciò che concerne l’acqua pubblica, infine, l’amministrazione ha calpestato la volontà del Comitato Pinerolese, non concedendo nemmeno una riunione (richiesta prima di Natale) con i Capigruppo al fine di discutere insieme le eventuali modifiche allo Statuto comunale volte ad affermare che l’acqua è un bene comune e il servizio idrico integrato non deve avere scopo di lucro.

Insomma, chi ci perde in tutto ciò è sempre la trasparenza, e la stessa possibilità da parte dei cittadini di capire realmente in che modo vengono indirizzati i flussi finanziari e di poter partecipare alle decisioni più importanti. Il MoVimento 5 stelle invita pertanto i Comitati ed i cittadini tutti ad assistere in massa alle sedute del Consiglio comunale in programma questa settimana. Noi ci saremo.

No Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *