ACQUA PUBBLICA: UN ALTRO PICCOLO PASSO IN AVANTI.

9 Novembre 2014

Mercoledì 29.10.2014 il Consiglio Comunale di Pinerolo ha approvato la delibera proposta dal Comitato Provinciale Acqua pubblica Torino e sottoscritta congiuntamente dal MoVimento 5 stelle e da SEL, relativa alla richiesta di ripubblicizzazione di SMAT, ovvero del passaggio da una società di diritto privato ad una Azienda Speciale Consortile di diritto pubblico, in linea con i risultati del referendum di giugno 2011. La forma della Società Consortile è, infatti, l’unica che mette definitivamente al sicuro le società di gestione del servizio idrico da future privatizzazioni. E’ anche l’unica forma societaria che prevede la non realizzazione di utili sull’erogazione del servizio, aspetto che non può essere garantito da una s.p.a. classica, che, sebbene controllata esclusivamente dai comuni della Provincia, opera e ragiona sul mercato secondo le regole del profitto.

Pinerolo entra ufficialmente tra i Comuni “non allineati” al “potere torino-centrico” che hanno deliberato per una gestione pubblica, partecipata e senza fini di lucro del servizio idrico integrato. Risultato non scontato, in quanto il Comune di Torino aveva già deliberato in senso opposto, optando per una blanda modifica dello statuto societario che nulla cambia nei fatti rispetto all’assetto generale della Società. Tuttavia, se i comuni facenti parte di SMAT continueranno a deliberare in linea con Pinerolo, anche Torino dovrà prima o poi starci a sentire! Tra gli altri, hanno deliberato in tal senso i Comuni di Rivalta, Chivasso, Nichelino (per citarne alcuni tra i più grandi).

Nonostante la schiacciante vittoria dei SI nel referendum di ormai 3 anni fa, la strada verso una gestione del servizio idrico pubblica, trasparente e senza fini di lucro è ancora lunga: per questo invitiamo tutti i Consiglieri Comunali sensibili al tema a proporre nei rispettivi Consigli la medesima delibera.

 

Luca Salvai

MoVimento 5 stelle Pinerolo

No Comments

Comments are closed.